ELENCO DOCUMENTI OCCORRENTI PER LA ELABORAZIONE DEL 730/2018

 

DATI CONTRIBUENTE

  •      Documento d’identità, anche per il coniuge in caso di 730 congiunto.
  •      Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente, 730 o Modello redditi (ex Unico).
  •      Eventuali deleghe di versamento Modello F24 delle imposte IRPEF, Addizionale
  •      Regionale, Comunale e cedolare secca
  •      Dati del datore di lavoro che effettuerà il conguaglio a luglio 2018

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI

  • Modello CU 2018
  • Certificazione del datore di lavoro per stipendi COLF e BADANTI
  • Assegni periodici percepiti dal coniuge, in base a sentenza di separazione o divorzio (portare la sentenza di separazione e/o divorzio)
  • Per i pensionati INPS che nel 2017 si sono avvalsi del nostro servizio il modello CU sarà scaricato   direttamente dal nostro CAF
  • Redditi di qualunque natura prodotti all’estero (lavoro dipendente , canoni di locazione, collaborazioni occasionali), o attività finanziarie (saldo e giacenza media annua di conti correnti, azioni, obbligazioni) e documentazione delle imposte estere eventualmente versate, con traduzione in italiano.

TERRENI/FABBRICATI

  • Copia dei contratti di compravendita, donazione, divisione, successione e/o visure catastali.
  • Copia dei contratti di locazione, con i dati di registrazione , rilevabili dal timbro impresso sul contratto stesso o dalla ricevuta di registrazione telematica.

ELENCO SPESE DETRAIBILI O DEDUCIBILI

  • Contratto di locazione registrato, per gli inquilini.
  • Le ricevute per spese sanitarie , scontrini farmacia , visite mediche , esami , ticket , fatture per occhiali, lenti, ecc... Per i dispositivi medici deve essere presente la dicitura “prodotto con marcatura CE ”
  • NOVITA’ ̀ spese sostenute per l’acquisto di alimenti speciali
  • Spese sanitarie per portatori di handicap (poltrone o sussidi informatici).
  • Fattura acquisto auto per portatori di handicap, certificato di invalidità (legge 104/92) ed eventuale patente speciale.
  • Spese per l’acquisto di cani guida per i non vedenti.
  • Documentazione (buste paga e ricevute bollettini versati) comprovante il costo per la badante e certificato medico che attesti la non autosufficienza.
  • Spese veterinarie, se superiori a € 129,11.
  • Ricevute o quietanze di versamento per l’iscrizione di ragazzi ad attività sportive dilettantistiche (palestra, piscina)
  • Ricevute o quietanze di versamento delle tasse scolastiche e universitarie.
  • Contratti di locazione pagati per studenti universitari fuori sede o convitti, con ricevute o quietanze di pagamento.
  • Rette pagate per l’asilo nido (privato o pubblico).
  • Spese sostenute per la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e secondaria (private opubbliche) comprese le spese per mensa scolastica, pre e post scuola e gite scolastiche.
  • Spese funebri
  • Erogazioni liberali Onlus, (Ong , Istituzioni religiose , Partiti e Istituti scolastici, ecc...).
  • Cartella esattoriale dei consorzi di bonica.
  • Ricevute versamenti contributivi all’Inps per lavoratori domestici.
  • Ricevute versamento contributi previdenziali obbligatori o facoltativi o versamenti Fondi di previdenza complementare.
  • Assegni periodici versati all’ex coniuge, sentenza di separazione e ricevute del pagamento (boni- fico/assegno)
  • Ricevuta della casa di riposo per le spese di assistenza specifica per i portatori di handicap
  • Quietanza di versamento degli interessi per mutui casa, fa ure pagate al notaio, rogito di acquisto, rogito di mutuo.
  • Fattura pagata per l’acquisto della prima casa ad agenzie immobiliari.
  • Quietanza di versamento e certificazione dell’assicurazione (vita, infortuni, non autosucienza), che riporti i dati del contraente e dell’assicurato, la data di stipula e la quota detraibile del premio versato nel 2017
  • Spese del 36%, 50% per le ristrutturazioni edilizie: fatture e bonifici ed eventuali concessioni edilizie
  • Spese del 55%, 65%: fatture, bonifici e ricevuta di invio della documentazione all’ ENEA.
  • Spese del 50 % per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A + destinati ad arredare un immobile oggetto o di ristrutturazione; sarà necessario esibire fatture, ricevu- te e documentazione attestante l’effettivo pagamento (bonifici, transazione per pagamenti mediante carte di credito o debito, documentazione di addebito sul c/c)
  • Spese per acquisto mobili giovani coppie (no elettrodomestici ) finalizzate all’arredo dell’abitazione principale acquistata nel 2016 a titolo oneroso gratuito a condizione che almeno uno dei componenti abbia meno di 35 anni alla data del 31/12/2016; è necessario risultare coniugati nel 2016 o essere una coppia di fa o da almeno 3 anni.

L’ELENCO NON E’ ESAUSTIVO POTRANNO ESSERE RICHIESTI ALTRI DOCUMENTI SE NECESSARIO